L’OPERAZIONE

L’unico trattamento ad oggi disponibile è l’operazione chirurgica, in cui si rimuove il cristallino opaco per sostituirlo con uno artificiale, detto “lente intraoculare”.
Si tratta di un intervento in day hospital, con un recupero post-operatorio molto veloce, conseguente all’introduzione della facoemulsificazione (sistema che frammenta il cristallino attraverso gli ultrasuoni), ai cristallini artificiali sempre più moderni e sicuri e alle nuove tecniche chirurgiche che permettono di operare con incisioni sempre più microscopiche con l’aiuto di dispositivi laser.

Dopo l’intervento può essere presente qualche lieve sensazione di prurito o di dolore, o una leggere sensibilità alla luce.

Si raccomanda di seguire le indicazioni del medico, che prescriverà delle gocce specifiche, l’uso di occhiali da sole per circa una settimana e delle visite di controllo per accertare la buona riuscita dell’intervento.

Operazione cataratta

Maggiori informazioni

Cataratta bilaterale: sì o no?

Vantaggi e svantaggi da considerare.

Cataratta nel mondo: Europa

La situazione dell’operazione di cataratta nel continente europeo.

Femtocataratta, conviene farla?

Conviene davvero fare una femtocataratta? E quando?